Italiani pessimisti sull’accesso alle opportunità, e preoccupati per la salute

In termini di accesso alle opportunità, gli italiani, rispetto al resto del mondo, sono pessimisti. Ma nonostante non condividano il livello di ottimismo del resto del mondo sono convinti che impegnarsi nel lavoro e acquisire un livello di istruzione superiore siano gli aspetti più importanti per superare le barriere e realizzarsi nella vita. È quanto emerge dalla ricerca LinkedIn Opportunity Index 2020, condotta su più di 30.000 adulti di 22 paesi nel mondo, inclusa l’Italia, con l’obiettivo di scoprire come le persone percepiscono le opportunità e le barriere che impediscono di raggiungere gli obiettivi.

La salute è la prima preoccupazione che impedisce di vivere bene

Di fatto, nella valutazione della percezione della disponibilità di opportunità sul mercato, l’Italia ottiene il punteggio più basso a livello mondiale (22°). Mentre rispetto alla fiducia nel successo l’Italia si classifica al 21° posto.

In Italia, poi, le persone sono generalmente più preoccupate per i problemi di salute (16%) e la qualità dell’istruzione (9%) rispetto ad altri paesi europei. Tanto che per la maggior parte degli italiani vivere bene significa innanzitutto godere di una buona salute (56%), un aspetto in prima posizione e sopra la media globale. Essere finanziariamente indipendenti (33%) è al secondo posto, e avere un lavoro stabile (28%) in terza posizione, superiore al quinto posto del medesimo dato nella classifica globale.

Come realizzarsi nella vita?

A livello globale, impegnarsi nel lavoro (81%) è considerato il fattore più importante per realizzarsi nella vita, seguito dalla disponibilità di accettare il cambiamento (80%). Più di tre quarti (76%) a livello globale poi sostiene che avere la giusta rete di contatti sia importante per realizzarsi, allo stesso livello di parità di accesso alle opportunità (75%) e livello di istruzione (74%).

È interessante notare che impegnarsi nel lavoro viene classificato al primo posto in tutti i mercati europei tranne che in Germania, dove occupa la decima posizione, e in Svizzera, dove occupa la settima. In confronto, gli italiani ritengono che l’impegno nel lavoro (81%) e il livello di istruzione (80%) siano gli aspetti più importanti per realizzarsi nella vita. Seguono la disponibilità ad accettare il cambiamento (75%) e la parità di accesso alle opportunità (75%).

Le opportunità più cercate sono legate al lavoro

A livello globale, la maggioranza delle persone è alla ricerca di opportunità legate al lavoro (87%), seguite dalle opportunità sociali (59%). Quasi un terzo delle persone è alla ricerca di opportunità di apprendimento o istruzione (29%), guidate innanzitutto da chi desidera apprendere una nuova competenza (19%).

Anche gli italiani sono per lo più alla ricerca di opportunità legate al lavoro. Desiderano posti di lavoro che garantiscano un buon equilibrio tra vita professionale e privata, la sicurezza e la stabilità del lavoro e la possibilità di fare ciò che amano. Sono anche alla ricerca di opportunità che permettano loro di trascorrere del tempo di qualità con amici e familiari, un aspetto legato al desiderio di mantenere attivi la mente e il corpo

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Comments are closed.

Proudly powered by WordPress
Theme: Esquire by Matthew Buchanan.