Istat, 1 italiano su 2 andrà in vacanza

Un italiano su due andrà in vacanza nel periodo compreso tra giugno e settembre 2021. È la fotografia scattata dall’Istat nell’indagine sulle intenzioni degli italiani eseguita con la collaborazione del ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims).  Nel dettaglio, il 23,3% trascorrerà sicuramente un periodo di vacanza, tra giugno e settembre, in una località diversa da quella di residenza, ipotesi che invece si verificherà “probabilmente” per il 27,8%. Sommando le due percentuali si arriva al 50,1%. Un terzo degli intervistati, invece, è sicuro che non andrà in vacanza.

“No” alle vacanze soprattutto per ragioni economiche

La prima motivazione riportata da chi non ha intenzione di andare in vacanza è la mancanza di risorse economiche (32,7% degli intervistati), seguita dai timori legati al Covid (15%) e quindi da motivi di salute (12,8%). Il 33,3% degli italiani è intenzionato a scegliere la regione di residenza, mentre il 63,6% andrà più lontano. In media, la durata complessiva della vacanza non sarà superiore a 14 giorni.

Albergo e auto le soluzioni preferite

Il 34% di chi intende andare in vacanza ha intenzione di scegliere una sistemazione collettiva (hotel/pensione/albergo), il 32,4% preferisce la casa o l’appartamento di proprietà e il 26,3% affittare un alloggio. Il mezzo di trasporto personale è il più scelto per raggiungere il luogo di vacanza (84%). L’emergenza sanitaria non condiziona la scelta del tipo di vacanza (63,9% dei rispondenti), così come quelle legate al mezzo di trasporto (68,1%) e al tipo di sistemazione (73,1%).

In vacanza soprattutto al Nord…

Da un punto di vista territoriale, l’intenzione di andare in vacanza risente di una sorta di spaccatura tra Nord e Sud. La quota di chi ha pensa di andare in vacanza passa dal 59,7% dei residenti nel Nord-ovest al 39,1% dei residenti nel Mezzogiorno (considerando la somma di “Certamente sì” e “Probabilmente sì”). Nel Nord-est e nel Centro le percentuali sono simili al Nord-ovest e pari, rispettivamente, al 55,2% e al 51,0%. Il quadro si ribalta per le risposte di chi non intende fare una vacanza: le percentuali sono prossime al 50% nel Centro-nord e al 60,8% nel Mezzogiorno.

… e soprattutto i giovani

L’intenzione di andare in vacanza è forte soprattutto nei giovani: nella fascia 18-29 anni l’incidenza delle risposte “certamente sì” e “probabilmente sì” è pari al 75,9%, ma scende al 58,5 tra chi ha un’età compresa tra i 30 e i 49 anni. Le quote si riducono con l’età: 44,5% delle persone tra i 50 e i 64 anni e 32,4% di chi ha almeno 65 anni.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Comments are closed.

Proudly powered by WordPress
Theme: Esquire by Matthew Buchanan.